La foiba

Ieri pomeriggio sono stato alla Comunità degli Italiani di Pisino per la presentazione di un libro sul duomo. Il coro della città ha intonato arie d’opera e vari canti. A me è rimasto in testa il ritornello più frivolo: “In vino veritas i diseva i nostri veci che beveva vin a seci…”

Oggi il duomo l’ho visitato, suggestivo e ricco di dettagli interessanti e insoliti. L’occasione per fare un po’ il turista è stato l’arrivo di un gruppo di amici da Trieste tra cui alcune delle mie Matite, nome con cui chiamo affetuosamente gli allievi del mio corso di scrittura creativa Il Temperamatite. Con loro mi sono incamminato anche nei sentieri che scendono verso la foiba e sul ponte che passa sopra al torrente. Il livello dell’acqua è sceso, ritornato all’altezza dei giorni scorsi. Nella pace della natura solo il brontolio continuo del torrente accompagna i nostri passi.

Poi, a un certo punto, da un’altura sentiamo delle voci che cantano: sono due donne che improvvisano dei cori. Sembrano esibirsi per loro stesse, per la valle. Ma forse lo fanno anche un po’ per noi. Quando concludono, applaudiamo.

C’è qualcuno tra i miei amici che vorrebbe avventurarsi in qualcosa di più estremo: approfittare della funicolare che taglia in due la voragine della foiba, farsi imbragare nelle apposite corde e compiere la traversata volante da un lato all’altro dello strapiombo. La funicolare parte proprio dalla Casa degli Scrittori e arriva all’ottimo ristorante di fronte. Qualcosa però mi dice che io non sceglierò questa scorciatoia.

2 pensieri su “La foiba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...