Salsedine e radio

Ho iniziato la giornata a Umago: alla scuola elementare italiana ho incontrato i ragazzini delle ultime classi, alcuni arrivavano dalla scuola di Buie. A organizzare tutto due bibliotecarie molto attive, Elisa Piuca e Cristina Springer. Argomento dell’incontro le mie fiabe del libro “Felici e contente” che i giovani lettori avevano già preventivamente letto, masticato e digerito. Sono stato bombardato di domande sul perché del seguito che ho dato a una storia o all’altra. La preferita sembra essere “Licantropa”, la mia personale continuazione di “Cappuccetto Rosso”. Qualcuno mi ha proposto di continuare a scrivere ancora altri seguiti di queste storie: non ne hanno avuto abbastanza! E alla fine in molti hanno voluto il mio autografo. Cari…

Essendo sulla costa, ho continuato a seguire il mare e a pranzo ho fatto tappa a Parenzo. L’odore di salsedine mi mancava e passeggiando nelle belle strade di pietra bianca, tra i resti romani e i pini marittimi, l’ho respirato di nuovo senza risparmiarmi.

La sera sono stato ospite di Radio Istra che ha sede a Pisino. Dopo una lunga scala che gira su se stessa, sono arrivato in cima al palazzo del Collegio dove si trova lo studio di registrazione. Nensi Rabar Batovac mi ha intervistato nel programma in lingua italiana “Microfono aperto”: è stata l’occasione per cominciare a fare un bilancio di questo mese in residenza e contare le pagine effettivamente scritte dall’autore ospite…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...